HOME  
   NEWS  
   QUOTAZIONI  

Il prezzo della benzina sale ancora

Il principale derivato dell' "oro nero", la benzina, sta toccando nuovi livelli da record, confermando l'appellativo azzeccatissimo della materia prima da cui deriva, il petrolio. Questa volta a far lievitare nuovamente il già elevatissimo prezzo della benzina ci hanno pensato le regioni, aumentando le addizionali sulle accise.

Le regioni dove l'impatto dell'aumento delle addizionali è stato maggiore sono la Toscana, +5 centesimi, le Marche +5 centesimi e l'Umbria +4 centesimi, più contenuti gli aumenti in Liguria +2,5 centesimi e nel Lazio + 2,6 centesimi, così oggi un litro di benzina costa al nord circa 1,74 euro, mentre al centro e al sud arriva quasi ad 1,80 euro.

Visti i prezzi esorbitanti della benzina, sempre più italiani vanno alla ricerca dei cosidetti benzinai no-logo, dove un litro di benzina costa in media 1,64 euro, contro i 1,74 circa di Ip, mentre per un litro di diesel servono 1,59 centesimi dai no-logo contro 1,70 euro di Tamoil, per un litro di Gpl invece servono 0,76 centesimi da Tamoil contro i 0,72 dei no-logo.

Questa notizia è stata letta 1089 volte
Bookmark and Share
Finanziamenti on line non è collegato ad alcuna finanziaria sul sito ed non eroga finanziamenti o servizi simili. Il sito offre un semplice servizio gratuito di consultazione
 Informativa sulla privacy - cookiee-media snc p.iva 01883190561