HOME  
   NEWS  
   QUOTAZIONI  

Francia: il pugno di ferro di Sarkozy sulle pensioni

In Francia è ancora polemica sulle pensioni. Infatti il Presidente Nicolas Sarkozy ha deciso che non tornerà indietro, mantenendo le sue rigide posizioni. Lo ha annunciato ai sindati avvertendoli che il piano pensionistico rimane invariato: i lavoratori potranno smettere di lavorare a 62 anni, due anni in più rispetto alla legge attuale.

Sono state massicce le proteste e gli scioperi di ieri contro la riforma, ma tuttavia Sarkozy ha deciso di non abbassare l'età pensionabile, apportando però altri aggiustamenti.

Come quelli sui lavori pesanti o per chi ha inizato a lavorare molto giovane. Per il resto il Presidente francese sembra non voler ascoltare i pareri contrari e le proteste.
Questa notizia è stata letta 1558 volte
Bookmark and Share
Finanziamenti on line non è collegato ad alcuna finanziaria sul sito ed non eroga finanziamenti o servizi simili. Il sito offre un semplice servizio gratuito di consultazione
 Informativa sulla privacy - cookiee-media snc p.iva 01883190561