HOME  
   NEWS  
   QUOTAZIONI  

Mutuo Domus, mutuo Up di Intesa San Paolo

Grazie all'abbassamento dei costi dei mutui e alla riduzione dei prezzi degli immobili, stanno crescendo le richieste degli acquirenti. Si tratta di un buon momento per comprare casa e approfittare dei prestiti offerti dalle banche.

Ci sono tassi fissi e variabile, nonché le surroghe. Con il tasso fisso non si devono temere le variazioni degli interessi dettate dai mercati. Il valore della rata da corrispondere alla banca, per restituire il denaro ottenuto, viene deciso alla stipula del contratto. Scegliere il tasso variabile significa rischiare.
Mutuo Domus
Domus e Intesa San Paolo continuano a permanere nelle prime posizioni della classifica dei miglior istituti di credito, dal punto di vista dei prestiti.

Mutuo Domus Fisso arriva a coprire un importo del 95% del totale del valore dell'immobile, se il costo complessivo è inferiore ai 300 mila euro e se chi presenta la domanda ha meno di 35 anni. Il minimo finanziabile è di 30 mila euro e si può arrivare al 100%, con piani di rientro che vanno dai 6 ai 30 anni, ma se non si superano i 35 anni, si possono avere mutui quarantennali. L'istruttoria costa tra i 400 e i 700 euro. Il tasso fisso viene determinato dal rapporto tra l'ammontare del mutuo o la cifra minore tra il prezzo di acquisto e il valore della perizia dell'immobile cauzionale.

A seconda del numero di rate, l'interesse varia tra l'1,40% e il 2,10%. Se il rapporto non supera il 50%, l'interesse sarà più basso, Se sale un dato, cresce anche l'altro. Il Mutuo Domus Variabile, arriva al 95% del costo totale dell'immobile e si può personalizzare, ottenendo uno sconto sul tasso, per le settimane in corso, pari allo 0,35%. Il massimo richiedibile è pari a 300 mila euro per l'acquisto e 150 mila per la ristrutturazione.

Mutuo UP
Il mercato del mutuo retail sta vivendo un nuovo momento effervesciente pieno di campagne prodotto, Intensa San Paolo che è un market leader che ha erogato nel primo semestre del 2016 oltre 10 miliardi, Intesa è lavora anche per ampliare la propria offerta con il nuvo muoto appena messo a punto, un nuovo prodotto che sta lanciando in questi giorni nelle sue oltre 4000 filiali sparse in tutta Italia, ma andiamo nel dettaglio con la spiegazione del Dottor Luciano Ambrosone responsabile retail del gruppo.
 Può essere definito il mutuo con quel qualcosa in più, che consente entro un anno dall’erogazione di ottenere un 10% in più dell’importo mutuato, naturalmente non è un prestito è come se il cliente potesse definire l’importo del mutuo entro un anno. Quindi il cliente prende i suoi 120/150 mila euro dopodiché ha la possibilità di ottenere su quello stesso schema contrattuale, su quel tasso, senza l’intervento del notaio e può essere fatto in internet direttamente dall’home banking e ottenere un 10% in più.

L’idea nasce dalla continua richiesta delle famiglie che dopo alcuni mesi dall’erogazione del mutuo, per motivi diversi, sforano l’importo richiesto, magari perché hanno speso di più per lavori imprevisti. Fino ad oggi questa cosa non si poteva fare, si finanziava con un prestito personale o con altre formule, con MutuoUp questo diventa possibile.

Un innovazione veramente importante per il mercato Italiano ha sostegno dei fabbisogni delle famiglie Italiane, ma andando più in dettaglio sulle caratteristiche di questo mutuo, è un'operazione che può essere fatta sia sul fisso che sul variabile, la richiesta viene valutata dal momento che il mutuo viene erogato, si fa un istruttoria libera per un importo superiore, tutto molto semplice senza troppi incartamenti.
Se siste già clienti Intesa potete recarvi alla vostra filiale di fiducia e richiedere ulteriori informazioni su Mutuo UP.
Questa notizia è stata letta 1218 volte Intesa San Paolo
Bookmark and Share
Finanziamenti on line non è collegato ad alcuna finanziaria sul sito ed non eroga finanziamenti o servizi simili. Il sito offre un semplice servizio gratuito di consultazione
 Informativa sulla privacy - cookiee-media snc p.iva 01883190561