HOME  
   NEWS  
   QUOTAZIONI  

Mutui in Sardegna, la regione si schiera con i cittadini per la mancata risposta delle banche

La Regione Sardegna ha denunciato la situazione esistente per quanto riguarda il settore dei mutui casa, puntando il dito soprattutto sulle mancate risposte da parte delle banche alle richieste di rinegoziazione.

Si tratta di un atteggiamento sottolineato più volte dai cittadini e ora illustrato ufficialmente durante una conferenza stampa dall'assessore regionale con delega ai Lavori Pubblici Paolo Maninchedda.

L'assessore ha inviato contestualmente una lettera alla Banca d'Italia e all'ABI, portando alla loro attenzione il fatto che molte delle banche convenzionate con la Regione Sardegna sono riluttanti oppure addirittura contrarie a procedere alla rinegoziazione dei mutui agevolati prima casa oggetto delle Legge Regionale 32/85. Si tratta di un comportamento non solo in contrasto con la normativa, ma anche a danno di fasce sociali già penalizzate dalla generalizzata situazione di difficoltà economica.

La rinegoziazione del mutuo casa vuol dire un notevole risparmio per le famiglie, tuttavia le banche per indolenza nell’attivare le istruttorie oppure per varie altre motivazioni ignorano quanto previsto dalle norme regionali. Per l'esattezza la Legge Regionale 32/85 prevede uno stanziamento regionale annuo cdi oltre 30 milioni di euro il cui obiettivo è abbattere i tassi di interesse per i mutui prima casa del 30, 50 o 70% in base alle circostanze. Questi contributi regionali sono versati in un'unica tranche alle banche convenzionate quando viene stilato il piano di ammortamento. La quota eccedente ottenuta con la rinegoziazione va restituita alle casse erariali regionali dalle banche, così da aumentare il bacino dei beneficiari.

Il 21 gennaio 2016 l'assessore Maninchedda ha inviato agli istituti di credito sardi una comunicazione con la quale la Regione autorizzava l'erogazione delle agevolazioni ma solo con lo scopo di abbattere il tasso rinegoziato. Qualche mese dopo, per la precisione il 20 aprile, lo stesso Maninchedda ha ribadito alle banche convenzionate con la Regione (Banca Intesa San Paolo, Banco di Sassari, Banco di Sardegna e Banca UNIPOL) quali siano le Linee Guida a cui attenersi per quanto riguarda la rinegoziazione del mutuo. Tuttavia, finora gli istituti di credito hanno rifiutato le richieste in merito dei cittadini.
Questa notizia è stata letta 853 volte
Bookmark and Share
Finanziamenti on line non è collegato ad alcuna finanziaria sul sito ed non eroga finanziamenti o servizi simili. Il sito offre un semplice servizio gratuito di consultazione
 Informativa sulla privacy - cookiee-media snc p.iva 01883190561