HOME  
   NEWS  
   QUOTAZIONI  

Mutui agevolati per medici

Medici e dentisti iscritti all'Enpam, l'ente nazionale di previdenza e assistenza medici, potranno accedere a mutui agevolati grazie ai 100 milioni di euro stanziati dall'ente stesso per questo scopo. I mutui verranno concessi esclusivamente per l'acquisto o la ristrutturazione della prima casa, a patto, però, che "non si tratti di un'abitazione di lusso", o per la surroga di un mutuo contratto precedentemente per l'acquisto della casa di residenza.

Dei 100 milioni stanziati, 50 saranno destinati ai dottori con età inferiore ai 45 anni, e i restanti 50 potranno essere erogati anche a medici di età superiore.

Al bando si potrà accedere solo se si è iscritti all'Enpam da almeno 3 anni e se si è in regola con i versamenti. Per gli under 35, titolari di partita IVA e aderenti al regime fiscale agevolato, basterà, per poter richiedere il mutuo, presentare un reddito lordo annuo medio non inferiore ai 20.000 euro nell'ultimo triennio; per gli under 45, invece, il reddito lordo annuo medio degli ultimi 3 anni non dovrà essere "inferiore a 4 volte il trattamento minimo Inps per l’anno precedente (2014) e pertanto non inferiore a 26.045,76 euro", mentre per tutti gli altri "sarà necessario un reddito lordo annuo medio non inferiore a 5 volte il trattamento minimo Inps (32.557,20 euro) e non superiore a 10 volte il trattamento minimo Inps (65.114,40 euro)".

I mutui saranno erogati fino ad un importo massimo di 300.000 euro, potranno avere "una durata massima di 30 anni" e avranno tasso fisso "pari al tasso di riferimento della Banca centrale europea al momento della delibera di approvazione del bando più il 2,50% per gli under 45 (2,55% annuo) e il 2,90% per gli over 45 (2,95% annuo)".

I medici interessati potranno presentare la domanda esclusivamente attraverso il sito ufficiale dell'ente, dove, pur essendo già possibile cominciare la compilazione, si potrà proseguire con l'inoltro solo dopo il cosiddetto "click day", vale a dire il giorno fissato per l'apertura degli invii via web, fissato, nello specifico, per il 22 settembre a partire dalle 7, ed entro il limite ultimo, previsto per le 24 del 4 ottobre.

L'Enpam ha, infatti, precisato che "Le domande pervenute prima del click day e/o oltre il termine di scadenza per la presentazione delle domande e comunque al di fuori della procedura informatizzata indicata, non saranno prese in considerazione e non verranno processate".
Questa notizia è stata letta 819 volte
Bookmark and Share
Finanziamenti on line non è collegato ad alcuna finanziaria sul sito ed non eroga finanziamenti o servizi simili. Il sito offre un semplice servizio gratuito di consultazione
 Informativa sulla privacy - cookiee-media snc p.iva 01883190561