HOME  
   NEWS  
   QUOTAZIONI  

Piazza Affari brucia i guadagni di inizio anno

L'anno finanziario a Piazza Affari era partito nel migliore dei modi, infatti l'arrivo del 2012 sembrava aver portato una nuova ventata di ottimismo tra gli operatori e gli investitori di Mercato, che sembravano aver ritrovato la fiducia per tornare a credere nell'Eurozona dimenticando i molti dubbi che il 2011 si è lasciato alle spalle.

Il primo bimestre infatti è scivolato liscio come l'olio a Piazza Affari, così come la maggior parte delle altri prinicipali Borse del Vecchio Continente, permettendogli di raccimulare un discreto gruzzolo di guadagni, che fino agli inizi di marzo sembrava non intenzionato a fermarsi.

Ma dalla seconda metà di marzo le cose hanno cominciato a incrinarsi, e le crescenti preoccupazioni su un possibile default della Grecia hanno contaminato di nuovo i Mercati europei, in particolare Spagna e Portogallo, causando l'innalzamento degli spread dei Paesi europei, che hanno cominciato a bruciare i guadagni precedentemente immagazzinati; così ad oggi i guadagni di Piazza Affari si sono ridotti all'1% da un massimo raggiunto del 13,5%, per quanto riguarda gli altri Mercati europei Lisbona e Madrid hanno registrato dei cali, rispettivamente, del 3% e dell'11%, mentre Londra +1,6%, Parigi +4%, Zurigo +3,4% e Francoforte +13,8% sono rimaste in positivo.

Questa notizia è stata letta 1037 volte
Bookmark and Share
Finanziamenti on line non è collegato ad alcuna finanziaria sul sito ed non eroga finanziamenti o servizi simili. Il sito offre un semplice servizio gratuito di consultazione
 Informativa sulla privacy - cookiee-media snc p.iva 01883190561