HOME  
   NEWS  
   QUOTAZIONI  

Nuove agevolazioni per la prima casa

La legge di stabilità 2016 ha introdotto vari provvedimenti destinati alle coppie in procinto di andare a vivere sotto lo stesso tetto. Una delle norme più importanti è quella che regola le agevolazioni per la prima casa, recentemente ampliata per fare in modo che anche chi ne ha già usufruito in passato possa farlo nuovamente.

L’essenziale è che la coppia che intende sfruttare il bonus 2016 rivenda l’abitazione precedente nei dodici mesi immediatamente successivi all’acquisto della nuova, pena l’esclusione dagli sgravi fiscali pensati per chi intende metter su casa. Non avranno diritto alle agevolazioni della legge di stabilità, invece, coloro i quali, al momento della domanda, risulteranno intestatari di due immobili. Con la circolare dello scorso 31 marzo, l’Agenzia delle entrate ha inoltre fatto chiarezza su tutti i cavilli del bonus mobili 2016, anch’esso destinato alle giovani coppie sposate o conviventi da almeno 36 mesi.

È stato stabilito che la detrazione del 50%, pensato per chi arreda la prima casa di proprietà del nucleo familiare o di uno dei due partner, venga riconosciuta solo ed esclusivamente nel caso in cui la spesa relativa all’acquisto dei mobili non superi il tetto massimo di 16.000. Il rimborso da parte del Fisco avverrà in dieci rate di pari importo. Gli arredi dovranno essere acquistati tra il 1 gennaio e il 31 dicembre dell’anno in corso, con l’obbligo di pagarli attraverso bonifico bancario o carta di credito. Niente da fare, quindi, per chi li pagherà o li ha già pagati in contanti. Quanto alla tipologia di prodotti che rientrano a pieno diritto nel bonus, ci sono letti, librerie, lampadari, poltrone, materassi, sedie, tavoli, armadi e così via. Non sono contemplati, invece, i grandi elettrodomestici, per i quali esiste comunque un altro programma di agevolazioni non cumulabile col bonus mobili, le tende, la pavimentazione e le porte.

Le coppie che intendono usufruire dei provvedimenti della legge di stabilità dovranno inoltre soddisfare i requisiti relativi all’età anagrafica:uno dei due partner dovrà avere un massimo di 35 anni, oppure compierli entro la fine del 2016
Questa notizia è stata letta 715 volte
Bookmark and Share
Finanziamenti on line non è collegato ad alcuna finanziaria sul sito ed non eroga finanziamenti o servizi simili. Il sito offre un semplice servizio gratuito di consultazione
 Informativa sulla privacy - cookiee-media snc p.iva 01883190561