HOME  
   NEWS  
   QUOTAZIONI  

Calo dei prezzi delle case, scesi del 5,6% rispetto al 2012

Il mercato degli immobili nel nostro paese continua a mostrare segni inconfutabili di crisi.

A confermare quelle che sono le valutazioni di tutti gli esperti del settore, sono arrivati i dati ufficiali forniti dall’Istat, che certificano una diminuzione dei prezzi pari al 5.6% a fine 2013, rispetto all’anno precedente.

Se poi si guarda il numero delle compravendite effettuate su tutto il territorio nazionale, i numeri sono ancora più scoraggianti, perché in questo caso la diminuzione si attesta sul 9,2%. E, nonostante i deboli segnali di ripresa dell’economia, nell’ultimo trimestre dello scorso anno la tendenza non è mutata con un calo dell’1,3% rispetto al terzo trimestre.

La contrazione dei prezzi è data dal mix tra abitazioni di nuova costruzione, il cui calo è del 2,4% che di quelle esistenti, che si sono attestate sul 7,1%. Il 5,6% è esattamente il doppio di quanto registrato 12 mesi prima, quando il calo si fermò al 2,8%.

Per quanto riguarda il numero delle compravendite, il ribasso, benché quasi in doppia cifra, è inferiore a quello del 2012, quando ci fu un vero tracollo con un calo del 25,8%. Da parte di tutte le componenti del mercato immobiliare continuano gli appelli al governo affinchè si trovino delle soluzioni a questi problemi che stanno comportando una crisi sempre più pesante del mercato dell’edilizia.
Questa notizia è stata letta 1252 volte
Bookmark and Share
Finanziamenti on line non è collegato ad alcuna finanziaria sul sito ed non eroga finanziamenti o servizi simili. Il sito offre un semplice servizio gratuito di consultazione
 Informativa sulla privacy - cookiee-media snc p.iva 01883190561